Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Ulteriori informazioni

Immergersi ad ustica

La Grotta dei Gamberi

La Grotta dei Gamberi

Vedi la gallery

Tipo immersione: Grotta

Brevetto minimo: Deep diver

Livello: Alta

Profondita: 26/40 mt

Corrente: A volte durante la discesa/risalita


Questa interessante e recensita  grotta sommersa è facilmente raggiungibile seguendo la franata di roccia lavica e il suo protendersi verso il prospiciente fondale sabbioso. Con la franata alla nostra sinistra, seguiamo un percorso che conduce all’ingresso dell’ampio e agevole punto di accesso alla prima grande camera, con fondo sabbioso, dove sulla volta, in penombra, troveremo già molto colore, creato da poriferi e da una moltitudine di altre forme di vita incrostante.

Appena entrati nella grotta vera e propria, si costeggia la stessa con parete alla nostra sinistra, seguendo un percorso ideale sempre accompagnati dalla luce azzurra dell’ingresso che ci permetterà di concentrare lo sguardo in quel mondo buio dove sciami di gamberi rossi (Plesionika narval) si muovono freneticamente, disturbati soltanto dalla luce dei nostri illuminatori.

Non è raro osservare qualche musdea e più raramente qualche grongo. Il percorso da seguire prevede un passaggio dalla stanza più ampia ad un ambiente più stretto e allungato, che risale verso quote minori, con uscita alla quota dei 28. Durante la risalita in grotta, avremo possibilità di fare altri incontri con piccoli pesci e invertebrati annidati tra le fenditure.

All’uscita ci troveremo di fronte ad una caduta di massi ben popolati da cernie, salpe e saraghi di discrete dimensioni. Con la franata di roccia alla nostra destra inizieremo il percorso a ritroso, per finire con la tappa decompressiva al margine della prateria di posidonia.











* testi tratti da "La Rivista - Speciale Ustica", edizione 2010

Torna indietro
Mostra tutte le zone